top of page
Screenshot 2023-03-31 alle 09.01.46.png

IMMAGINALE

 

Collocare la nascita della visione immaginale in un luogo e in un tempo definiti non è possibile. Difatti essa appartiene a tutte le tradizioni esoteriche dei popoli, alle loro culture ancestrali e animiste, come anche alla più occidentale e moderna psicologia analitica di C.G. Jung, rielaborata poi in psicologia archetipica dallo psicoanalista, saggista e filosofo James Hillman. La visione immaginale è poi stata portata nel counselling da Selene Calloni Williams.

 

Il counselling ad approccio immaginale ha come fine quello di riprendere il dialogo con la nostra anima che si esprime per immagini ed emozioni e di risvegliare la mente poetica, una mente che include e non giudica, una mente collegata al pensiero del cuore.

Si crea un meraviglioso ponte tra oriente e occidente che ci permette di utilizzare strumenti, tecniche e pratiche millenarie per uscire dalla gabbia mentale del nostro IO per ricollegarci alla nostra parte più autentica che è il SÉ, la nostra anima. Riconoscere come tutto ciò che ci accade è pura possibilità per la nostra realizzazione e vivere una vita ispirata, appagante e di successo.

Per approfondire:
Imaginal Academy

I Counsellor di CoSì con questo approccio:

Marraffino Rosanna

COSI_CERCHI_COUNSELLOR.jpg
bottom of page