top of page
Screenshot 2023-03-31 alle 09.01.46.png

IPNOLOGICO COSTRUTTIVISTA

 

Il counselling costruttivista nasce a Torino negli anni ‘90, dall'iniziativa di due psicoterapeuti visionari: il prof. Giuseppe Vercelli il dott. Marco Chisotti.

Da qualche anno in Italia era apparsa la figura del counsellor, che si identificava con qualità particolari, tra le quali quella di considerare il cliente come risorsa primaria per le soluzioni dei propri problemi.

La scuola di counselling creata da Vercelli e Chisotti faceva riferimento alla psicologia costruttivista iniziata da G. Kelly [l'individuo crea rappresentazioni della realtà sulla base della sua esperienza; le conclusioni sulle esperienze generano credenze che strutturano le sue mappe mentali e il suo modo di vedere la realtà] e influenzata da Humberto Maturana e Francisco Varela, due biologi per i quali l'essere umano è un sistema autopoietico [che crea se stesso], capace di rigenerarsi continuamente interagendo con gli stimoli esterni.

Per mobilitare le risorse di rinnovamento dell'individuo non c'era poi uno strumento migliore dell’ipnosi ericksoniana, anch'essa rispettosa del cliente e delle sue rappresentazioni e basata sul presupposto che l’attivazione della parte creativa del soggetto può far emergere le soluzioni più adatte alle problematiche del cliente stesso.

Uno degli aspetti più caratterizzanti dell'approccio costruttivista è proprio l'attenzione alle rappresentazioni mentali del cliente, alle mappe che lo guidano e ne determinano il comportamento. Quindi, un suo comportamento può cambiare solo se prima cambiano le credenze sulle quali esso si basa. È perciò essenziale, nella fase centrale del percorso di counselling, permettere al cliente di individuare le credenze che lo limitano nel suo vissuto presente.

Questo processo di ristrutturazione diventa tanto più sorprendentemente liberatorio e ricco di potenzialità nuove se avviene in stato di trance, cioè attivando le parti intuitive e creative del soggetto.

Con l'ipnosi si attivano le facoltà di visualizzazione, di sintesi tra passato, presente e futuro desiderato e il processo di cambiamento è vissuto dalla persona come più armonioso, ecologico e naturale.

 

Per approfondire la psicologia costruttivista : www.icp-italia.it

Per capire meglio l’ipnosi e la sua evoluzione: Milton H. Erickson, Ernest L. Rossi: L’esperienza dell’ipnosi – approcci terapeutici agli stati alterati, Astrolabio, 1985

I Counsellor di CoSì con questo approccio:

Rondi Rossella

COSI_CERCHI_COUNSELLOR.jpg
bottom of page